antonini

Fabio Antonini 

Fabio Antonini non ha di sicuro bisogno di presentazioni. Più volte vincitore del campionato italiano assoluto e membro della squadra nazionale italiana per diversi anni.

Originario del lazio e cresciuto atleticamente sui fondali di civitavecchia è uno specialista della pesca al sarago in tana.

sbordone1

Patrizio Sbordone 

Ho 30 anni e abito a Fiumicino (roma) da qualche anno x stare più vicino al mare e al lavoro , sono sposato da quasi un anno Chiara che mi segue in quasi tutte le uscite di pesca e gare in giro x l'italia.
Sono stato diversi anni in un circolo di Roma ma dal 2016 mi sono tesserato presso il Maratea Sub.
Tra i risultati agonistici qualche piazzamento nelle varie selettive...
Pesco solitamente nel litorale laziale, da Civitavecchia/s.marinella in su ma mi piace anche fare delle trasferte in Toscana.Tecnica prevalente aspetto misto agguato.
Ultimamente ho fatto ottime catture in tana tra cui delle belle cernie tra 5/6kg

 

 

gianluca musso team sigalsub

Gianluca Musso

Il mio nome è Gianluca Musso, e nella rete mi conoscono col soprannome di M.P.S. Sono nato a Savona il 12 marzo 1973, sotto il segno dei pesci. Si vede che era proprio destino… Sono persona sorda. Quando sono nato hanno usato male il forcipe e così han fatto danni. Questo però non è mai stato un impedimento per conversare con gli amici, infatti, da un lato parlo senza problemi, dall’altro  leggo le labbra e capisco quello che gli altri dicono.

Vivo ad Albisola, in provincia di Savona, proprio a due passi al mare, e quindi come comprensibile, sono cresciuto in mezzo ai marosi. Mia madre mi ha detto che a soli 5 mesi ho fatto il primo bagno (ancora non avevo la muta e nemmeno l’arbalete, ovvio), ma non passarono di certo troppi anni dal giorno del primo battesimo da pescasub in fasce.

È stato mio padre, anche lui amante dell’arte venatoria, e oltretutto estremamente abile nella costruzione di arnesi e strumenti fai da te, a crearmi il primo strumento per la pesca sub: una fiocina in legno costruita con tre stecchini al posto delle punte. Avevo solo cinque anni e quello è stato il mio primo “fucile”.

Inutile dire che sin da allora pescavo di continuo, sebbene solo nella stagione balneare (luglio e agosto). Le mie prede erano per lo più minuscoli pesci, polpi, seppie, sogliole, ect.

Ai tempi già sognavo le mitiche leggende sulla Sardegna e sul suo mare pescoso e non immaginavo certo che i branzini, i dentici, le ricciole abitassero anche il “mio” mare di casa, fantasticavo su questi pesci e pensavo che un giorno andando in Corsica o in Sardegna sarei riuscito a catturarne almeno uno.

Ero piccolo e mi ero messo in testa di diventare un pescatore in apnea, ma la cosa non era certo semplice perchè i miei genitori se da un lato non mi hanno mai ostacolato nei bagni con la fiocina, quando si sono resi conto che facevo sul serio, e che volevo mettermi anche io il vestito nero di diabolik per affrontare gli abissi a caccia di pescioni si sono spaventati e non poco.

Del resto le storie sui colleghi pescasub che sono morti pescando non sono poche e mettono i brividi e così all’inizio mi hanno ostacolato dicendo che era uno sport troppo pericoloso per un ragazzino.

Non ho voluto deluderli e così sono ho accettato (almeno all’inizio) la loro volontà, del resto li capivo anche, sono figlio unico e quando si è genitori si hanno mille preoccupazioni in più, forse troppe, ma tutte comprensibili.

Ma mica me ne sono stato a casa in pantofole, anzi, mi sono buttato subito a fare altri sport, dall’atletica leggera alla pallanuoto e addirittura lo sci.

Poi visto che il mio handicap uditivo me ne dava la possibilità, decisi anche di iscrivermi al campionato del mondo per la categoria sordomuti. Vi partecipai nel 1993 in Bulgaria con l’atletica leggera (giavellotto), riprovandoci nel 1997 in Danimarca senza esito in quanto in allenamento mi infortunai il braccio. Però in quello stesso anno con la squadra di pallanuoto ci siamo classificati al terzo posto. Il 1997 è stato comunque l’anno della svolta sportiva, infatti decisi di abbandonare la pallanuoto e l’atletica leggera per seguire lo sport dei sogni: la pescasub. E così dal 1997 è iniziato il mio lungo e intenso viaggio nel mondo sommerso, e da allora non mi sono mai fermato.

salvatore roccaforte team sigalsub

Salvatore Roccaforte

Agonista di alto livello da diversi anni è sempre nelle più alte posizioni della classifica. Difatti negli ultimi cinque anni si è distinto per essere rimasto sempre tra i primi 10 nelle edizioni del campionato italiano.

Inoltre proprio nell'ultimo campionato italiano (2014) ha guadagnato il record per la cattura più grossa nella storia della competizione pescando una ricciola di ben 43kg!

 

giuseppe lombardo team sigalsub

Giuseppe Lombardo 

Mi chiamo Giuseppe Lombardo, nato a marsala il 5 marzo 1986. Ho avuto sempre da piccolo la passione per il mare ma non avevo mai praticato la pesca subacquea, e nel 2008 grazie ad alcuni amici compro la mia prima maschera e subito mi innamoro della vita sottomarina, inizio subito a pescare polpi,scorfani,tordi ...facendo da barcaiolo al mio prof (G.Gimondo) imparo subito e i risultati arrivano presto, cernie, ricciole e dentici diventano le mie prede più ambite. Pesco nelle coste del trapanese dove la corrente è sempre forte. In questo ambiente ho tanti amici che mi stimano, l' 11 maggio di quest'anno ho aperto un negozio di attrezzatura subacquea "ApneaWorldMarsala" www.apneaworldmarsala.com

 

My name is Giuseppe lombardo and i was born on march the 5th 1986. I have always had a passion for sealife but i had never done any spearfishing before. In 2008 thanks to some friends advices i bought a goggle and it was love at first sight. I soon start spearfishing smaller preys and in a few years snappers, amberjacks and groupers have become my favourite catches.I usually dive in trapani waters where there is a strong current all the time. I do have a good reputation over here and this year I have opened a spearfishing store "ApneaWorldMarsala" www.apneaworldmarsala.com

PRODUCTS

1Aportapesci.jpg1tris.jpgGHOST3.JPGMASCHERE.jpgaste.JPGelastici extreme.jpgelastici reactive.jpgfucili team.jpgmulinello edy.jpgmute.jpgogiva jewel.jpgpinne.JPGsgancio2.jpgstaffe.jpgtestate roller.jpg
FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixxRSS FeedPinterest